20 settembre 2011

Strudel di mele

Io sostengo che nella vita non si dovrebbe dire MAI e PER SEMPRE…e in questo blog ho già detto un mai (v.post sulla pasta alla carbonara) e oggi ne dirò un altro…MAI messaggiare con Barbara mentre sta preparando lo strudel.
Il suo è lo strudel più buonissimo del mondo…prima di conoscerla non mi ha mai attirato come dolce…poi un giorno andiamo a fare un giro sul Garda e si presenta con due vassoi, uno per me, uno per mia mamma….durante il ritorno visto il traffico e l’ora mi dico “ne assaggio un po’” ehm ehm la mia parte non è arrivata a casa, e per onestà confesso di aver pensato di non fare sosta da mamma e tenermi la sua parte…
Dopo aver passato la giornata con l’immagine dello strudel piantata in testa, sono arrivata a casa e me lo sono preparato…

STRUDEL di MELE (Ricetta di Barbara)
Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
2 mele
Mandorle, noci e nocciole tritate q.b.
Zucchero di canna
Zucchero a velo
Pane grattugiato
Cannella (aggiunta personale, nella ricetta di Barbara non c’è)

Srotolare la pasta sfoglia, assottigliarla stendendola con il mattarello.
Spolverizzare con il pane grattugiato, mettere sopra le mele a pezzettini, cospargere con lo zucchero di canna, la cannella e la frutta secca tritata.
Chiudere bene, soprattutto le estremità.
Cuocere a 220/230° per 15/20 minuti (finchè la pasta sfoglia non avrà preso colore).
Lasciare raffreddare e spolverare con lo zucchero a velo.

Un assaggio dopo cena e una bella fetta per colazione …

4 commenti:

  1. Mi stai diventando Altoatesina... strudel e tazza di Thun... maròòòòòòòòòòòòò !!!!

    RispondiElimina
  2. la tazza è un tuo regalo...l'ho scelta apposta!!!!

    RispondiElimina